IL DIAVOLO IN TV, TROVIAMO UN ESORCISTA Giuseppe Recchia

 

quante-storie-2017-1

Non sapendo  cosa guardare in TV di questi giorni con la paranoia di trasmissioni che commentano la baraccopoli delle elezioni, ho seguito l’unica cosa che mi può consolare e non procurarmi dolori di  pancia con conati di vomito. Ho acceso la TV ed ho messo subito su RAI3 per seguire la puntata del conduttore Corrado Augias ‘Quante Storie’. E inizia finalmente una mattinata che mi riappacifica con la RAI con la quale non ho proprio un buon rapporto e spesso la condanno per le porcate che diffonde agli utenti onesti che la pagano e la vedono. Premetto che Augias che in illo tempore mi dava fastidio oggi è  molto cambiato ed è  quasi sempre molto elegante e raffinato, per le cose che dice che non mettono in mostra la sua cultura ed il suo sapere ma lo divulgano con la semplicità della vera saggezza e fa sentire a suo agio i vari ospiti che in genere sono scrittori, filosofi antropologi, registi, attori, artisti e scienziati. La puntata parla di esorcismo con padre Cataldo, giovane ed onesto uomo di chiesa che è stato allievo di padre Gabriele Amorth, il noto esorcista italiano deceduto nel settembre 2016.

padre

don Cesare Cataldo

Cesare Cataldo viene accolto con molti dubbi dai giovani ospiti di cui si circonda Augias per rendere ricca e varia la sua trasmissione. Ma sono dubbi giustificati perchè sono dubbi logici che ciascuno di noi potrebbe avere dinanzi ad un racconto inverosimile come quello dell’occhialuto ma vedente Don Cesare il quale racconta che viaggiando in treno ha incontrato il diavolo nelle spoglie di 2 donne che gli hanno buttato in testa del cioccolato. Augias pacatamente ha tenuto fra le sue redini ospiti e noi spettatori che eravamo appassionati al racconto di Don Cesare.io e  noi dobbiamo dirci come mai la TV non fa uso di esorcismo  nell’alta sede della RAI dove secondo me operano ed agiscono molti diavoletti  travestiti da dirigenti, ma che in realtà masticano solo politica, vino e sangue umano. Per carità cerchiamo di capire la trasmissione di Augias come quella di Paolo Mieli sono le cose interessanti che propina la RAI e qui forse la RAI viene gestita dal buon Dio che avendo pietà di noi fa di tutto per allontanarci dal diavolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...